“Alzati, va’ e non temere!”

   2016-2017

 

Dopo lo stupore (“È bello con te!”, 2014) e la gratitudine (“Grazie perché…”, 2015) l’itinerario triennale si completa con adorazione-missione “Alzati, va’ e non temere!”. «È l’adorazione che richiede la nostra libera adesione ad agire con Lui e per Lui» (Messaggio di Papa Francesco per la 51a GMPV). Gesù invia in missione chi ha condiviso con lui sogni e realtà, forza e debolezza, bellezza e gratitudine. Egli affida il compito a chi gli ha consegnato la propria vita. Prima di avere il Vangelo sulle labbra, i discepoli lo hanno custodito nel cuore. È importante riscoprire la bellezza di una appartenenza, come afferma Papa Francesco, «marchiati a fuoco per la missione» (EG 273); il marchiato a fuoco racconta un’appartenenza, un sigillo, un legame profondo che nessuno può cancellare, annullare. Stare con Gesù, vivere con Lui: è il senso per cui i discepoli sono stati scelti; stare con Lui e annunciare il Vangelo.

Share This