Dal sito del settimanale diocesano “Il Portico”, 26 Maggio 2016 (link alla pagina originale)

«La vocazione nasce e cresce nella Chiesa ed è sostenuta dalla Chiesa».

Si esprime così papa Francesco, invitandoci a riflettere sulla dimensione squisitamente ecclesiale della vocazione cristiana. La chiamata universale alla santità, all’incontro cioè con il Cristo che avviene in primo luogo nell’ascolto della Parola di Dio, vero appello del Signore che si rivolge personalmente a ciascuno di noi, nasce e matura nella comunità cristiana, in una realtà di condivisione e amore fraterno che trova nell’esperienza della misericordia la cifra dell’amore eccedente del Padre.

Lo stesso motto del Papa, «miserando atque eligendo», ricorda l’iniziativa assoluta di Dio che sceglie rivolgendo il suo sguardo di tenero amore sui chiamati. Essere toccati da tale amore costituisce il nucleo di fuoco di ogni vocazione, che nel calore della comunità credente viene custodito, si rafforza, cresce e si definisce nella concretezza delle scelte di vita suggerite dallo Spirito del Cristo.

La Chiesa di Cagliari, comunità diocesana attenta all’animazione e al discernimento vocazionale, cura percorsi attenti alla varietà delle comunità che compongono il tessuto diocesano: le comunità parrocchiali, le comunità religiose e il seminario diocesano sono luoghi in cui la fede vissuta fraternamente diventa ambito di comprensione e maturazione di ogni vocazione. In primo luogo la vocazione alla vita e alla famiglia cristiana nasce e si rafforza nella fede battesimale celebrata, vissuta e accompagnata nei percorsi catechistici parrocchiali e dall’esperienza viva della preghiera: le comunità credenti dei nostri paesi e dei nostri quartieri riunite attorno ai loro parroci rappresentano anche la culla delle vocazioni di speciale consacrazione.

In tale ricchezza spirituale si inseriscono i servizi diocesani di animazione pastorale, in vari ambiti, tra cui quello giovanile, familiare, catechistico e missionario: il messaggio vocazionale è patrimonio di ogni percorso proposto, una visione della vita come chiamata alla sequela, al dono e all’amore evangelico.

Lo specifico del Seminario e dell’Ufficio di pastorale vocazionale si articola dunque come ulteriore e particolare attenzione e sensibilità vocazionale. Il Seminario minore propone, accettando la sfida educativa dei nostri tempi, adeguati cammini di riflessione e approfondimento rivolti a ragazzi ed adolescenti. Inoltre vive una forte esperienza comunitaria di vita cristiana di un gruppo di giovani liceali, che si mettono in gioco per seguire il Signore con il proposito di donare la vita per amore, nel cammino che Lui vuole, attraverso percorsi di discernimento e formazione, che aprono, tra le altre opzioni, anche ad un possibile futuro ministero pastorale.

L’Equipe, composta da giovani universitari, seminaristi, religiose e sacerdoti, porta invece il messaggio alle parrocchie, attraverso programmi di catechesi e proposte di preghiera, tra le quali spicca l’Adorazione diocesana vocazionale. Preghiera e comunità: un binomio inscindibile al centro del servizio di animazione vocazionale, due pilastri proposti alla cura, alla preghiera e alla testimonianza di ogni fratello e sorella della nostra Chiesa locale.

L’Equipe di Pastorale Vocazionale

Share This