“A due a due”

   2019-2020

 

Il tema proposto per l’anno pastorale 2020-2021 evidenzia lo stretto legame tra vocazione e comunità. 

Nel picco che, nel nostro Paese, l’epidemia di Covid-19 ha raggiunto nella scorsa primavera e che in questi giorni sta imperversando ancora con altrettanta violenza in numerose aree del pianeta, ha fatto emergere una consapevolezza sottolineata anche da papa Francesco in quell’iconico momento di preghiera del 27 marzo 2020: «ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca» (Francesco, Momento straordinario di preghiera in tempo di epidemia, 27 marzo 2020). L’immagine è forte e tutti ne abbiamo sentito l’efficacia.

Siamo tutti sulla stessa barca e nel tempo della tempesta è ancora più possibile diventare solidali, perché riconosciamo il legame che tutti ci unisce e che solo dà vita. In questo tempo diventa urgente riflettere, pensare, contemplare il legame come elemento essenziale della nostra persona. Che la vita e la storia sono intessute in un intreccio di legami che soli offrono la possibilità di lasciar scorrere la vita dello Spirito – la vita stessa – come in un dedalo di tubature, in un reticolo di vasi sanguigni che portano la linfa a tutto l’organismo. Senza, la vita, non è possibile.

Ciascuno nella Chiesa suona il proprio “strumento musicale”, che significa il proprio contributo a servizio della comunità, il compimento della persona nella realizzazione della comunità.

Share This