Lost Frequencies, nome d’arte di Felix de Laet, è un dj belga, uno degli artisti emergenti più importanti nel mondo musicale. Compaiono in diversi suoi brani o video musicali riferimenti alla spiritualità (come ad esempio in “Sun is Shining”), e “Crazy”, il brano che abbiamo selezionato per voi questa settimana, non è da meno!

TESTO, TRADUZIONE, VIDEO E COMMENTO DI “CRAZY” DI LOST FREQUENCIES

Oh Lord
Hear me turn these words into a song
For them to sing along to when I’m gone
For them to sing along to when I’m gone
Oh Lord
Let me be the one to set them free
I will give them every part of me
Put my heart where everyone can see

They can call me whatever they want
Call me crazy
You can call me whatever you want
But that won’t change me
I just don’t care what the world says
I’m gonna make it
They can call me whatever they want
So what if I am crazy

Oh Lord
This is so much harder than I thought
But I will give them everything I’ve got
One day I am gonna prove them wrong
Oh Lord
Let me be the one to set them free
I will give them every part of me
Put my heart where everyone can see
(Rit.)

Oh Signore
Ascoltami, trasforma queste parole in una canzone per loro, per cantarle quando me ne sarò andato
Oh Signore, lascia che sia io a liberarli
Darò a loro ogni parte di me
Metti il mio cuore dove tutti possano vederlo

Possono chiamarmi come vogliono
Chiamami pazzo
Puoi chiamarmi come vuoi
Ma questo non mi cambierà
Semplicemente non mi interessa cosa dice il mondo, lo farò
Possono chiamarmi come vogliono
Quindi che importa se sono pazzo

Oh Signore
Questo è molto più difficile di quanto pensassi
Ma darò loro tutto ciò che ho
Un giorno dimostrerò che hanno torto
Oh Signore, lascia che sia io a liberarli
Darò loro ogni parte di me
Metti il mio cuore dove tutti possano vederlo (Rit.)

Il testo stesso è una preghiera rivolta a Dio: ci piace immaginare che le strofe di questo testo siano una preghiera di Gesù al Padre. Possiamo percepirvi tutto l’amore di Dio nei nostri confronti, e rileggervi i fatti che abbiamo vissuto durante la Settimana Santa. In quella settimana abbiamo ri-scoperto che Dio ha voluto incarnarsi per “darci ogni parte di sé” nell’Eucaristia, nella quale Gesù è vivo e veramente presente! Abbiamo poi seguito Gesù nell’orto degli ulivi, dove ha provato grande tensione per ciò che stava per vivere e probabilmente ha pregato: “Oh Signore, questo è molto più difficile di quanto pensassi, ma darò loro tutto ciò che ho!”. E così lo abbiamo contemplato, il Venerdì Santo, sulla croce. Gesù ci ha mostrato come si ama: fino a dare la vita. Con la sua morte e risurrezione Gesù ci ha veramente salvati: “Lascia che sia io a liberarli, darò loro ogni parte di me, metti il mio Cuore dove tutti possano vederlo!”. La Sua Risurrezione è il motivo della nostra gioia: egli vive! È davvero risorto!

Questa è la nostra fede cristiana, e poco importa se c’è chi sostiene che sia impossibile oggi credere a tutto ciò: “Puoi chiamarmi come vuoi, chiamarmi pazzo, ma questo non mi cambierà: semplicemente non mi interessa cosa dice il mondo!” Risuona nelle nostre orecchie l’annuncio di San Paolo:” Se Cristo non è risorto, vuota è la nostra fede!” (1Cor 12, 14): siamo chiamati, proprio perché cristiani, a contagiare tutti con la gioia della nostra fede, che dobbiamo testimoniare con forza soprattutto in questo tempo pasquale: la Pasqua cambia la nostra vita, la consapevolezza della risurrezione da un nuovo senso a ogni cosa! Se ancora non abbiamo compreso tutto questo, riprendiamo in mano il Vangelo e leggiamolo spesso: è il canto dell’Amore di Dio per noi, dove comprendiamo che Gesù è la Via, la Verità, la Vita!

Pin It on Pinterest