Seminario Minore Diocesano

«Lo scopo del Seminario Minore è aiutare la maturazione umana e cristiana degli adolescenti, che mostrano di avere in sé i germi della vocazione al sacerdozio ministeriale, al fine di sviluppare, conformemente alla loro età, quella interiore libertà che li renda capaci di corrispondere al disegno di Dio sulla loro vita».

(Congregazione per il Clero, Ratio Fundamentalis Institutionis Sacerdotalis, n. 18)

Il Seminario Minore si propone innanzitutto come una comunità di fede, impegnata nel discernimento, nell’animazione e nell’accompagnamento vocazionale, attraverso il cammino educativo e vocazionale della comunità liceale.

I ragazzi sono accomunati dal desiderio di seguire il Signore e comprendere come dare senso alla propria vita ponendosi alla sua sequela; il futuro è aperto, e affascinati e ispirati dal desiderio dei loro sacerdoti, per i seminaristi liceali il desiderio è quello di donarsi come il Signore vorrà proporre loro nella quotidianità in Seminario, a scuola, in parrocchia e in famiglia. Attualmente la comunità è composta da 6 ragazzi.

Noi siamo consapevoli che oggi l’esperienza del Seminario Minore non sia proponibile a tutti, e per questo motivo sono diversi i ragazzi che accompagniamo lungo percorsi vocazionali alternativi, sino alla maturazione della decisione di entrare in Seminario dopo il liceo o anche dopo un percorso universitario. Siamo, però, altrettanto convinti che esperienze di vita cristiana comunitaria, aperta ed entusiasta, sostenute da diverse figure educative e ricca di fede ed esperienze profonde di preghiera, sia una sfida educativa e vocazionale che non possiamo non accettare come Chiesa, una doverosa risposta alla sincera domanda vocazionale, di senso e di fede, che tanti adolescenti ci pongono e che vale la pena valorizzare e curare.

Forse nell’adolescenza si è “troppo giovani per decidere”, ma “non troppo giovani per pensarci!”

Un serio accompagnamento vocazionale, aperto anche alla possibilità del sacerdozio nel proprio futuro, è una bella sfida che dovrebbe appassionarci tutti!

Viene curato con attenzione il rapporto con i parroci, le comunità di origine e le loro famiglie: ciò nasce dalla profonda convinzione che la prima testimonianza vocazionale e il lavoro paziente dell’accompagnamento vocazionale quotidiano appartenga ai pastori delle comunità parrocchiali e alle famiglie che compongono queste ultime; a loro sono rivolte le iniziative, intese come un fraterno servizio e una proposta di collaborazione.

Vuoi entrare a far parte della famiglia del Seminario? Contattaci

Pin It on Pinterest